Normative Scarpe

Regolamenti e sicurezza

La classificazione delle scarpe antinfortunistiche cosa sono le scarpe antinfortunistiche?

La calzatura antinfortunistica, o “di sicurezza”, è uno speciale tipo di scarpa che protegge il piede durante il lavoro. L’uso di queste calzature oggi è esteso dalla nostra legislatura a moltissime categorie di lavoratori, secondo le modalità descritte nel Testo Unico in Materia di Salute e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro (Decreto legislativo 81/2008). Per assicurare a tutti protezione in condizioni e luoghi di lavoro molto diversi fra loro (dai cantieri stradali alle fonderie, fino a bar e ristoranti), le calzature antinfortunistiche rispondono a requisiti minimi di sicurezza comuni a tutte le tipologie di scarpe e, a seconda dei modelli e dell’utenza a cui sono rivolti, possono presentare caratteristiche opzionali ben precise – resistenza al freddo, impermeabilità, eccetera.
I requisiti minimi delle scarpe di sicurezza e le diverse classificazioni delle calzature in base alle loro caratteristiche sono stati stabiliti da una serie di norme europee varate nel 2011. Per la legge italiana, le scarpe possono essere considerate antinfortunistiche solo se rispondono a queste normative di sicurezza e se riportano il marchio comunitario di conformità europea “CE”, insieme al numero della norma di riferimento.
Si tratta di codici, sigle e numeri che, se stai cercando una scarpa antinfortunistica affidabile, sicura e a norma di legge, devi assicurarti di trovare riportati nella scheda tecnica e nell’etichetta di ogni scarpa di sicurezza a norma di legge, affidabile e sicura:

  • Il marchio di conformità europea (CE)

  • Il numero della norma europea di riferimento, per esempio EN ISO 20345:2011

  • Il codice di classificazione delle scarpe, che identifica la classe di protezione con i suoi requisiti obbligatori e gli eventuali requisiti supplementari, per esempio S1-P, S3, OB-SRC, ecc.

 

Le normative che regolamentano le calzature di sicurezza

Le quattro norme europee che riguardano le scarpe da lavoro prendono in esame tre diverse tipologie di calzature, le classificano in base al loro grado di protezione e indicano come testarle per ottenerne la certificazione.
La norma europea EN ISO 20344:2011 definisce i requisiti generali e la metodologia con cui effettuare i test per verificare il grado di protezione delle calzature.
Le norme successive, EN ISO 20345:2011, EN ISO 20346:2011 ed EN ISO 20347:2012, descrivono in dettaglio le caratteristiche obbligatorie e supplementari delle tre categorie di calzature da lavoro:

  • EN ISO 20345:2011: è la norma europea che classifica le calzature di sicurezza con puntale resistente a un impatto fino a 200 Joule, contraddistinte dalla lettera di identificazione “S”.

  • EN ISO 20346:2011: descrive le specifiche delle calzature di protezione con puntale resistente a 100 Joule, contraddistinte dalla lettera “P”.

  • EN ISO 20347:2012: descrive le specifiche delle calzature da lavoro senza puntale di protezione, contraddistinte dalla lettera “O” (dall’inglese occupational).

Oltre ai requisiti minimi, ogni classe di calzature può avere delle caratteristiche di sicurezza supplementari, codificate con ulteriori numeri o lettere di identificazione (vedi tabelle).

 

Per esempio, le più vendute scarpe di sicurezza sono le calzature antinfortunistiche S1-P, la cui sigla indica che si tratta di:

  • scarpe di sicurezza con i requisiti minimi, ovvero dotate di puntale 200 Joule e tomaia in pelle, crosta o tessuto sintetico e tallone chiuso (SB);

  • antistatiche, con suola antiscivolo resistente a idrocarburi, dotate di proprietà di assorbimento di energia nella zona del tallone (S1);

  • dotate di lamina antiperforazione come protezione supplementare (P).

La classificazione delle scarpe regolamenti e sicurezza requisiti minimi e classificazione delle scarpe di sicurezza (S)

La calzatura corretta per un luogo di lavoro specifico viene definita dal responsabile della sicurezza in base a un’analisi dei rischi effettuata sul posto di lavoro. Solitamente appartiene alla categoria delle calzature di sicurezza (S) a norma EN ISO 20345:2011.

Le scarpe di sicurezza sono a loro volta classificate in diverse sottocategorie a seconda del grado di protezione e delle loro caratteristiche specifiche.

Categoria di sicurezza SB
Definisce i requisiti minimi della scarpa antinfortunistica “di base”: puntale rinforzato da 200 Joule; suola antiscivolo resistente agli idrocarburi; tomaia in pelle, crosta o tessuto sintetico e tallone chiuso.

Categoria di sicurezza S1
Oltre a tutte le caratteristiche delle SB, le calzature antinfortunistiche S1 hanno suola resistente agli idrocarburi, prioprietà antistatiche e capacità di assorbimento di urti ed energia nella zona del tallone.

Categoria di sicurezza S2
Le calzature di categoria S2 hanno tutte le caratteristiche delle scarpe SB e S1, a cui si aggiunge la tomaia idrorepellente.

Categoria di sicurezza S3
Le scarpe di sicurezza S3 hanno tomaia idrorepellente e tutte le altre caratteristiche della categoria S2, a cui si aggiunge la lamina. Come nel caso della S1P, l’insieme di queste caratteristiche rende la scarpa antinfortunistica S3 un prodotto completo e versatile, adatto a numerose tipologie di lavoro in ambienti particolarmente umidi.

Categoria di sicurezza S4
Se tutte le categorie precedenti fanno riferimento a calzature con tomaia in pelle o materiale sintetico (microfibra o similare), la categoria S4 riguarda invece le calzature prodotte interamente in materiale polimerico, come ad esempio gli stivali, completamente impermeabili senza limiti di tempo e particolarmente adatti a chi lavora in ambienti con presenza di acqua o a contatto con essa. Le caratteristiche sono analoghe a quelle della categoria S1.

Categoria di sicurezza S5
Anche le scarpe e gli stivali S5 sono calzature impermeabili in gomma o PVC, con le stesse caratteristiche delle scarpe S4 a cui si aggiunge la suola antiperforazione.

 

Shopping Cart0

Carrello

Accedi

Registrati

Un link per impostare una nuova password verrà inviato al tuo indirizzo email.

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.